VALERIA MULEDDA e Maite Rodriguez

Corpo Vitali di Valeria Muledda, Studiovuoto, 2013/2014, dur. 8’18’’

Frammenti dal percorso sviluppato alle Murate di Firenze da Valeria Muledda per STUDIOVUOTO, Studio di architettura che non costruisce. Il processo di ricerca per la creazione dell’installazione sonora Nuclei (Vitali), e quello di arte pubblica corpocittà, hanno smosso le pietre del vecchio carcere di Firenze, per ritrovarle nel presente, in un ascolto delicato e profondo di scavo e relazione, che ha indagato insieme ad abitanti, artisti, ed esperti dello spazio, la relazione città-carcere come cartina tornasole dell’abitare. Un ascolto urbano collettivo di percezione dello spazio e di sé come base necessaria del risveglio dell’utopia vivente della città; i progetti Nuclei (Vitali) e corpocittà si sono sviluppati in collaborazione con Francesco Casciaro (Tempo Reale), a cura di V. Gensini e di Studiovuoto, per le Le Murate Progetti Arte Contemporanea, Firenze, MAD.

 

Metrofónica di Valeria Muledda e Maite Rodriguez, 2018, Barcellona. 10’54’’

Metrofónica è una finestra documentaria del mondo di sotto della città, una scala di storie e percorsi nel mondo sotterraneo delle linee della metro fatta di linguaggio urbano e poli-sonoro. (Metrofónica #1, Barcellona).

Valeria Muledda (italia), artista, attrice, performer.
Lavora nella prassi artistica di differenti linguaggi privilegiando l’esplorazione della relazione corpo-spazio in quanto esperienza estetica e politica. Il suo lavoro spazia tra la creazione sonora, radiofonica e installativa, la perfomance e l’intervento urbano, spesso ponendo al centro processi condivisi che attivano la partecipazione, l’autodeterminazione, e la creazione condivisa. Nel 2012 fonda Studiovuoto – Studio di architettura che non costruisce, laboratorio transdisciplinare centrato sul territorio e l’abitare lo spazio e la Terra. Il suo lavoro è stato presentato ed esposto in numerose mostre e festival internazionali.

Maite Rodríguez (Uruguay), compositrice e artista sonora.
La sua ricerca multidisciplinare si volge alla composizione nell’intenzione di una musica evocativa e sensoriale; investiga la musica, le arti visuali, la danza, e la narrativa. Il suo lavoro è stato presentato ed esposto in numerosi festival e teatri internazionali.

   
© Giardini del Suono 2021. All Rights Reserved.